Skip to main content
search
0
News

Sono un’artigiana, una designer, un’imprenditrice e una mamma

By Aprile 30, 2021No Comments

Mi hanno detto sempre “Vedrai quando avrai figli…“, frase terroristica che in un modo o nell’altro ti entra in testa.
Fino a poco tempo fa, e mi auguro dal prossimo anno in poi, il mio lavoro mi portava a spostarmi spesso: la settimana della moda tra Parigi e Milano come tappa fissa e in aggiunta un volo a Londra o Berlino per sondare il terreno. Più altre fiere di settore per ricerca di materiali e fornitori; un salto a Roma per dedicare del tempo ai clienti romani e di ritorno a casa nella mia Palermo.
Ogni volta che qualcuno mi diceva “Vedrai quando avrai figli…” io pensavo “sì, vedrò”, ma non potrò davvero cambiare tutto perché questo è il mio lavoro e questo è ciò che ho scelto di fare nel modo migliore in cui lo posso fare.
Così, durante la mia prima gravidanza, ho portato avanti tutto il lavoro che potevo realizzare prima, come se dopo ci fosse un Armageddon.
Ho disegnato due collezioni tra le più vendute, la prima nel pieno della mia gestazione è stata Pagoda e, vista oggi, direi di avere trasportato il mio corpo in una borsa, la capacità di mutare per poi tornare alla forma originaria, non è stata una scelta cosciente, ma senza fare troppa psicologia è evidente.

La seconda è Segmenta geometrica e razionale, ho segmentato le forme forse per trovare la ratio in una scelta che spesso spaventa le donne che come me fanno impresa, che hanno costruito un percorso e temono di perdere molte cose. Il proprio lavoro, la propria indipendenza, quasi l’identità.
Io ripetevo in continuazione al mio ginecologo “Ma io devo lavorare!”.
Così ho viaggiato per presentare la nuova linea fino al settimo mese, in modo quasi incosciente, seguendo il mio istinto come faccio sempre e nulla si è fermato. Quando Chiara è nata, tutto era pronto a concedermi lo spazio per la nostra nuova creatura senza ledere il nostro lavoro e crescendo con serenità.
“Vedrai…” riecheggiava sempre nella mia testa e io ho visto con i miei occhi come le cose importanti che fanno parte di me e del mio mondo, il mio lavoro, le mie passioni, i miei spazi e i miei svaghi, non sono cambiati molto. La mia vita si è arricchita e ho trovato solo un ordine diverso alle cose importanti.
Non mi sono trasformata nella madre perfetta, sono rimasta io con le mie imperfezioni e il nostro lavoro, al contrario dei miei timori, è cresciuto moltissimo.
Non ho più paura dei cambiamenti perché da donna, artigiana, designer, imprenditrice e madre so che non è difficile fare tutto, ma la paura di non riuscire a volte è quello che blocca ogni buon progetto.

Se avete intravisto una pancetta negli ultimi video della linea Sfrido, non vi sbagliate.
Questa volta la frase che mi sento dire è: “Vedrai con il secondo…”; suona sempre un po’ minacciosa, ma ho imparato dalla prima figlia che ognuno trova il suo modo ed il suo spazio.
Così, quando ancora non sapevo di essere in dolce attesa, ho cominciato a disegnare la nuova linea Sfrido, in quei giorni ero un vulcano di intenzioni ed energie, ricordo che mi sentivo una carica tale da poter disegnare quattro collezioni in contemporanea, perché avevo tante idee che desideravo realizzare. Ho messo ordine alle mie idee e sono nate due linee: Sfrido e Sottopelle, entrambe davvero viscerali, piene di ricerca, ma anche di istinto.
Così ho capito che quando sono incinta forse gli ormoni mi fanno impazzire e disegno le collezioni che amo di più, quelle che mettono alla luce al meglio la mia creatività e che identificano perfettamente il percorso stilistico di SPAZIOiF che, in fondo, se vogliamo dirlo, è il mio primo figlio, ormai adolescente e per questo doveroso di attenzioni. Oggi SPAZIOiF ha due fratelli: la piccola Chiara, ormai chiamata grande a soli due anni, e il nuovo componente dello staff, il piccolissimo Paolo che ancora non sa nemmeno distinguere i contorni degli oggetti, ma l’odore della pelle sa che è un po’ la sua casa.

Related

Luglio 19, 2021

Facciamo un viaggio senza andare troppo lontano

Giugno 28, 2021

In equilibrio tra forma e funzione

Giugno 15, 2021

Un pensiero dedicato al vostro cammino

× Come possiamo aiutarti?